Blog

Primi Segni di Stempiatura? Lo Shampoo Giusto e Vibration Hair

Quando esci dalla doccia guardi impaurito verso lo scarico dell’acqua? Dopo lo shampoo devi dire addio a ciuffi interi di capelli? Quali sono le cause? Lavaggi troppo frequenti? Reazione allergica? Forse un prodotto sbagliato?

Sappiamo che perdere un centinaio di capelli al giorno rientra nella normalità ed è inutile, in questo caso, allarmarsi. In primavera e in autunno, poi, si registra, come è noto, un incremento nel numero di capelli che cadono.

I lavaggi frequenti, è bene dirlo con chiarezza, non influiscono sulla perdita di capelli.

Non sono da considerarsi, infatti, degli acceleratori del naturale ciclo di vita degli stessi. I lavaggi rimuovono soltanto i capelli già morti. Al loro posto, tuttavia, stanno già ricrescendo capelli nuovi nei follicoli appena liberati. Certamente, lo stress quotidiano di phon, detergenti, piastre e pettini è, invece, un fattore determinante per la caduta dei capelli.

È consigliabile lavare i capelli tre o quattro volte alla settimana.

Lo shampoo ideale dovrebbe contenere pochi tensioattivi (la cui elevata concentrazione si manifesta attraverso la schiuma), deve essere delicato e non aggredire capelli e cuoio capelluto. Rovinare il film sebaceo che protegge i capelli, esponendoli agli attacchi degli agenti esterni, sarebbe un dramma.

È bene, inoltre, che il ph dello shampoo sia compreso tra 5 e 7,5.

Inoltre, lo shampoo dovrebbe rispondere alle esigenze specifiche dei propri capelli. Per i capelli secchi e sfibrati è consigliabile utilizzare prodotti ricchi di oli essenziali, magari ricavati da frutti esotici; i capelli crespi richiedono le proprietà emollienti e rivitalizzanti del ginseng o dell’equiseto; i capelli colorati, invece, vanno lavati con prodotti ricchi di vitamina E, in grado di renderli più luminosi; ortica e arnica, infine, sono gli ingredienti ideali per contrastare l’opacità della chioma, rivitalizzando i capelli.

ShampooIndividuato lo shampoo maggiormente adatto a te, il nostro cosmetico spray, Vibration Hair, farebbe il resto, supportando, con la sua azione rigenerante, gli effetti benefici del lavaggio.

Tuttavia, ci sono casi in cui la caduta dei capelli non si arresta e si manifesta un primo segno di stempiatura o, addirittura, un principio di calvizie. Cosa puoi fare in questi casi?

Un’analisi del capello è essenziale per evidenziare gli squilibri indotti da eventuali patologie. Oggi è possibile avvalersi di nuovi strumenti innovativi, capaci di offrire soluzioni concrete per la calvizie. La medicina rigenerativa è una di queste: avvalendosi dell’apporto delle cellule staminali, dona nuova vita ai follicoli dei capelli. Attraverso la stimolazione, si riportano in vita follicoli ormai alla fine del proprio ciclo produttivo. I risultati sono estremamente positivi e duraturi (ne abbiamo parlato anche qui). L’analisi preliminare del capello, inoltre, garantisce la massima personalizzazione del trattamento, rispondendo alle esigenze specifiche dei singoli pazienti.

Quale ritieni che sia la soluzione migliore per te? Contattaci e soddisferemo tutte le tue curiosità.




Share this story